Ciao Banda! Ben tornati ai Corsi Zoppi di Franny!

Vi ricordo che se avete perso qualche corso lo trovate ad aspettarvi sul mio canale YOU TUBE… e come al solito vi rompo le scatole e vi prego… ISCRIVETEVI AL CANALE!! mi fate un super favore!

MATERIALI PER DISEGNARE CON LE MATITE :

  • matite in grafite di diversa durezza
  • carta liscia
  • temperamatite

BREVE STORIA DELLA MATITA

La matita è uno strumento che ci accompagna da quando eravamo molto piccoli… è difficile che in una casa non si trovi almeno una matita o Lapis… Da cosa prende il suo nome? La matita o Lapis si chiama così perchè prima della scoperta della grafite, con cui sono realizzate le matite moderne, veniva costruita bastoncini di Pietra di Ematite ( Lapis Ematite).

Solo nel XVI secolo, con la scoperta della grafite, è nata la matita moderna, costituita di un’anima in grafite inserita in un tubo di legno che serve a proteggere la mano e a facilitare l’impugnatura. Le matite professionali sono esagonali proprio per permettere un’impugnatura migliore e non scivolare tra le dita.

MATITE MORBIDE E MATITE DURE

Le matite possono avere un’anima morbida o dura. Sul lato della vostra matita troverete infatti una sigla, per esempio B, 2B, HB, H… ma cosa vuol dire?

Le matite B sono quelle morbide. B infatti sta per Black: il segno delle matite morbide è molto più scuro. Seguendo una seria progressiva si va dalla più morbida in assoluto, la 9 B, fino alla B.

Le matite H sono quelle dure, infatti H sta per Hard. Anche qui abbiamo una seri progressiva numerica che arriva fino alla più dura di tutte, la matita 9H. Il segno è molto più chiaro.

IN mezzo troviamo delle matite di media durezza: la HB e la F ( Fine)

Il mio consiglio è di crearsi almeno all’inizio un parco di matite che vada dalla 5 H alla 5B come questo, e poco a poco ampliarlo con le matite di estrema durezza e morbidezza. Infatti le matite si possono comprare anche sfuse.

COME SI DISEGNA CON LE MATITE

Iniziamo finalmente a disegnare! Nel video vi mostrerò la tecnica per fare delle campiture a matita omogenee, senza lasciare brutti segni. Poco a poco sovrapponendo strati di sfumature con matite sempre più morbide, iniziamo a disegnare le zone più scure. Presto faremo un corso sulle ombre, per il momento mettiamole in maniera intuitiva per prendere dimestichezza con questo nuovo strumento che abbiamo sempre usato in maniera diversa!

Questa tecnica è importante anche per capire come si colora con le matite colorate… che useremo presto!

Questa tecnica richiede molta pazienza e un po’ di tempo, è perfetta per lasciarsi andare con i pensieri, poco a poco la troverete sempre più piacevole, ve l’assicuro… cerco sempre di passare da corsi più “meditativi” a corsi più liberi e gestuali come per esempio i super matti papaveri dove ci siamo divertiti come matti!!! sedei papaveri ( a proposito, avete fatto dei veri capolavori con i fiori!!!)…  vi rimetto il link se l’avete perso… lo trovate qui

Bene, come al solito non vedo l’ora di vedere cosa avete combinato!!

Mandatemi come al soluto tutti i vostri capolavori!

Se questi video vi piacciono, vi chiedo un favore…

ISCRIVETEVI AL CANALE DI YOU TUBE!